Area Membri
login:
password:
Recupero password


Concorso pianistico internazionale “Alessandro Casagrande” Concorsi
Si svolge a Terni, 15–25 maggio 2014, la 30.a edizione. del Concorso Pianistico Internazionale “Alessandro Casagrande”, di altissimo profilo artistico. La giuria, presieduta dal pianista spagnolo Joaquín Achucarro, si compone di Fumiko Eguchi dal Giappone, Homero Francesch dalla Svizzera, Carlo Guaitoli e Anna Kravtchenko in rappresentanza dell’Italia, Alexandar Madžar dalla Serbia e Li Ming Qiang dalla Cina.
La giuria del Concorso sarà poi affiancata da una giuria della critica nella quale figurano personalità eminenti del panorama giornalistico e musicologico  come Guido Barbieri, Michele Dall'Ongaro e Franco Piperno. Novità di questa edizione il “Premio Iuc-Sapienza” assegnato da una giuria di studenti dell’Ateneo romano presieduta dal docente Antonio Rostagno.
La Fondazione Alessandro Casagrande è lieta di annunciare la composizione della giuria della 30° Edizione del Concorso Pianistico Internazionale, una giuria dall’altissimo profilo artistico, formata da figure di spicco della scena pianistica mondiale. Ne sarà presidente Joaquín Achúcarro, pianista spagnolo definito dal Chicago Sun Times come “l’artista per eccellenza”. La sua ininterrotta carriera concertistica, condotta in tutto il mondo nei luoghi simbolo della cultura musicale internazionale, nonché l’impegno didattico portato avanti con generosità e volto strenuamente alla valorizzazione dei talenti delle giovani generazioni, fanno di Joaquín Achúcarro un Presidente di Giuria che conferisce lustro all’importante e significativa 30.a edizione del Concorso.
Altrettanto autorevoli sono gli altri protagonisti della giuria, come ad esempio Fumiko Eguchi, concertista e pianista annoverata fra i didatti più importanti del Giappone. Professoressa presso la Showa University of Music (Presidente del Dipartimento di Pianoforte), Direttrice dello Showa Music and Ballet Studio, Direttrice del Music Research Center e Presidentessa e docente della Piano Art Academy, Fumiko Eguchi è richiesta in tutto il mondo come docente e conferenziere, nonché in qualità di giurato per i più importanti concorsi pianistici internazionali.
Il pianista uruguayano Homero Francesch ha suonato nelle sale da concerto più importanti d’Europa, Canada, Giappone, Australia, Stati Uniti e America Latina. La sua attività artistica annovera collaborazioni con orchestre e direttori illustri, da Leonard Bernstein a Kurt Masur, da Sir Colin Davis a Riccardo Chailly. Dopo aver insegnato fino al 2012 alla Züricher Hochschule der Künste, si dedica ora alla carriera solistica e tiene corsi di perfezionamento in tutto il mondo.
Carlo Guaitoli si è imposto all’attenzione musicale internazionale affermandosi in prestigiosi concorsi pianistici, come l’ “Alessandro Casagrande” di Terni, il “Ferruccio Busoni” di Bolzano e l’ “Arthur Rubinstein” di Tel Aviv. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi in Europa, Giappone, Cina e Nord America come solista con orchestre, quali Israel Chamber Orchestra, Concertgebouw Chamber Orchestra, Tokyo Symphony Orchestra. Tiene masterclass in tutto il mondo ed è docente di pianoforte all’ISSM “G. Briccialdi” di Terni.
Dopo aver vinto, a soli 16 anni, il Concorso Pianistico Internazionale “Ferruccio Busoni” di Bolzano, Anna Kravtchenko è salita di slancio alla ribalta della scena musicale mondiale. Amplissimo è il ventaglio delle sue collaborazioni con le istituzioni concertistiche e i festival pianistici internazionali, come la Filarmonica di Berlino, il Concertgebouw di Amsterdam, la Tonhalle di Zurigo e il Festival de La Roque d’Anthéron, nonché con le orchestre e le case discografiche più importanti. Insegna dal 2013 al Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano.
Aleksandar Madžar ha tenuto recital pianistici nelle principali città del mondo, costruendo nel tempo una solida carriera internazionale, lanciata dagli echi della sua affermazione al Leeds Piano Competition del 1996. È invitato come ospite dei festival pianistici più prestigiosi (Schleswig Holstein, Ivo Pogorelich Festival, Festival di Davos, della Roque d’Antheron, di Salisburgo e Aldenburgh), conducendo un’attività concertistica cui affianca la ricca attività didattica in qualità di docente presso il Royal Conservatoire di Bruxelles.
Nato a Shangai, ma formatosi a San Pietroburgo, Li Ming Qiang è risultato vincitore del Concorso Pianistico Internazionale “George Enescu” e ha ottenuto premi e riconoscimenti in altri concorsi di assoluto prestigio, come lo Chopin di Varsavia e lo Smetana International Piano Competition. La sua attività concertistica da allora è sempre stata intensa e di respiro internazionale. Membro a vita dell’American Liszt Society e membro onorario del Trinity College of Music di Londra, Li Ming Qiang tiene masterclass e corsi in tutto il mondo.
Ricordiamo che il Primo Premio consiste nella somma di 20mila euro e venticinque concerti in prestigiose stagioni italiane tra cui quella dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, l’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma, la Società dei Concerti di Milano.
La Fondazione Alessandro Casagrande comunica inoltre che i pianoforti ufficiali del concorso saranno Steinway & Sons e Kawai.
Segreteria Generale Fondazione Alessandro Casagrande: Loredana Riceputi
Assessorato alla Cultura Comune di Terni, Palazzina ex Foresteria, C.so Tacito, 146 - 05100  Terni. Tel. +39 0744 549713  Tel./Fax: +39 0744 549769 - fondazionecasagrande@gmail.com; loredana.riceputi@comune.terni.it - concasag@comune.terni.it - www.concorsocasagrande.org