Area Membri
login:
password:
Recupero password


Hanslip Chloë Strumentisti

Recapiti - Informazioni
Contatti www.oriamilano.it ;

Inglese, a soli 25 anni, ha già raggiunto una solida fama internazionale. In aggiunta al suo repertorio classico, suona spesso anche il repertorio contemporaneo di Adams, Glass, Corigliano, Nyman e Brett Dean e quest’anno aggiungerà al suo repertorio anche i Concerti di Weil e Huw Watkins. Oltre ad aver studiato  per dieci anni con il pedagogo russo Zakhar Bron, ha lavorato anche con Robert Masters, Ida Haendel, Salvatore Accardo, e Gerhard Schulz e suona un violino Guarneri del Gesù del 1737.
Tipologia strumentale Violino.
Traguardi Ha debuttato  ai BBC Proms di Londra nel 2002, negli Stati Uniti nel 2003 e da allora ha suonato in tutte le più importanti sale del suo paese (Barbican Center, Royal Festival Hall, Royal Albert Hall, Wigmore Hall), in Europa (Vienna Musikverein, Louvre e Salle Gaveau a Parigi, Hermitage a San Pietroburgo) e alla Carnegie Hall di New York, al Metropolitan Arts Space di Tokyo e al Seoul Arts Center. Recentemente Hyperion ha pubblicato i Concerti di Vieuxtemps con l’Orchestra Filarmonica della Fiandre  e Brabbins e nella prossima primavera pubblicherà i Concerti Glazunov e Schoeck con l’Orchestra della Svizzera Italiana diretta da Vedernikov e le Sonate di York Bowen con Danny Driver. Le sue incisioni per Naxos dedicate al Concerto per Violino di John Adams e ai Concerti Romantici di Benjamin Godard hanno ricevuto recensioni eccezionali. I suoi due dischi precedenti con la London Symphony Orchestra per Warner Classics hanno vinto rispettivamente il Premio Eko-Klassik in Germania per il miglior debutto nel 2002 e il Premio per la Miglior Giovane Musicista Inglese nel 2003.  Il suo notevole catalogo di incisioni  comprende anche un cd dedicato a Bazzini e uno ai Concerti di Hubay. Tra i direttori con cui ha suonato ricordiamo : Mariss Jansons, Sir Andrew Davis, Leonard Slatkin, Paul Daniel, Paavo Järvi, Pavel Kogan, Leif Segerstam, Gerard Schwarz, Claus Peter Flor, Martyn Brabbins, Stefan Blunier, Michail Jurowski, Jeffrey Tate, Miguel Harth-Bedoya, Stefan Solyom e Hannu Lintu. La musica da camera è diventata parte integrante della sua vita musicale partecipando regolarmente  all’Open Chamber Music a Prussia Cove, dove suona  con Steven Isserlis e Gerhard Schulz, e al Kuhmo Chamber Music Festival in Finlandia. In Italia ha debuttato con grande successo nel 2003 suonando il Primo Concerto di Paganini con l’Orchestra Verdi a Milano, dove è poi tornata per suonare anche il Secondo Concerto. Nel 2006 ha ottenuto un vivo successo con il Concerto di Beethoven con l’Orchestra della Toscana , con cui ha suonato anche la scorsa estate al Festival di Cortona e nel 2008 con l’Orchestra RAI di Torino e Jeffrey Tate. Ha inoltre suonato in recital in molte città italiane.


Aggiornamenti
Referenze
Galleria foto