Area Membri
login:
password:
Recupero password


Guarnieri Adriano Compositori

Recapiti - Informazioni
Contatti www.adrianoguarnieri.it

Nato nel 1947 a Sustinente (Mantova), si è formato al Conservatorio di Bologna con Giacomo Manzoni. Dopo un primo esordio strutturalista, ha intrapreso un percorso di ricerca di un nuovo linguaggio espressivo assolutamente personale, ben riassunto nell’espressione “cantabilità materica”, ossia una cantabilità che nasce “dentro la galassia del suono”, dall’interno stesso della materia sonora: “La scrittura di Guarnieri giunge in modo personalissimo alla definizione di situazioni sonore visionarie, iridescenti, di cangiante inquietudine, o violente e incandescenti, sempre cariche di intensa forza evocativa” (Paolo Petazzi). Questa attenzione alla sensibilità timbrico-espressiva del suono, perseguita fin dalle prime opere, ha inevitabilmente condotto Guarnieri a un quasi ovvio avvicinamento al live electronics. Da qui la collaborazione con Alvise Vidolin per la produzione di partiture elettroniche prodotte, a iniziare dal 2003 da Rai Trade. Tra le opere più significative La terra del tramonto, 2002-03 (più nota come Live-Symphony, per il ruolo fondamentale del live electronics) e l’ultima opera in ordine di tempo Pietra di diaspro, su testi dell’Apocalisse e di Paul Celan, 2007. Musiche di Guarnieri sono state eseguite nel 2009 a Genova, Roma, Bologna, Pesaro, Venezia (su commissione della Biennale, The Spirit of the Wind (Blues in memoriam), per undici strumenti, prima esecuzione assoluta, 26 settembre 2009). Il Ravenna Festival gli ha commissionato la cantata video-scenica Tenebrae, andata in scena nel giugno 2010 con la regia di Cristina Muti a Ravenna e poi in autunno al Teatro Nazionale nella stagione dell’Opera di Roma. Nel 2013 ha presentato una serie di prime assolute fra le quali Rilke Lieder per soprano e pianoforte; Live Symphony n. 4; Al crepitio del sole, cantata per voce femminile, quartetto d’archi e 2 tromboni laterali; Lassù le stelle si accorgano di te trio per pianoforte, violino e violoncello.


Aggiornamenti
Referenze
Galleria foto