Area Membri
login:
password:
Recupero password


Festa Fabrizio Compositori

Recapiti - Informazioni
Contatti www.linkedin.com/in/festafab; soundcloud.com/fabrizio-festa; www.youtube.com/user/festafab; email: fabrizio.festa@gmail.com

Laureato in filosofia, dopo una lunga attività professionale in ambito jazzistico, il suo impegno si è incentrato sulla composizione, colta e applicata. Suoi lavori, cameristici e sinfonici, sono stati eseguiti negli Stati Uniti (dove tra l’altro è stato ospite della Juilliard School of Music e del Brooklyn College of Music, e suoi brani sono stati eseguiti alle Carnegie Hall e in altre importanti sale concertistiche statunitensi), in Canada, Cile, Argentina, Brasile, Perù, Russia, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Francia, Svezia, Belgio, Repubblica Ceca, Svizzera, Lituania, Grecia, Turchia, Cina, Azerbajan e Libano, oltre che in Giappone - dove ha avviato proficue collaborazioni con artisti di diversa estrazione - e in Italia. Alcuni tra i più importanti teatri italiani (Opera di Roma, Massimo di Palermo, Comunale di Bologna, Valli di Reggio Emilia, ecc.) gli hanno commissionato pagine sinfoniche, operistiche e per il balletto. Tra queste ultime ricordiamo Another Carmen, spettacolo che lo ha visto coinvolto anche in veste di produttore. Si esibisce regolarmente con diversi ensemble, con i quali ha compiuto tour in Sudamerica ed Europa, esibendosi, tra l’altro, al Teatro Colòn di Buenos Aires nell’ambito del Festival Encuentros, al Museo Guggenheim di Bilbao per il BBK Festival e in Messico al Festival Cervantino. In Italia è stato ospite del Cantiere d’Arte di Montepulciano, del Festival della Filosofia di Modena, del Festival Internazionale Santo Stefano, del Festival delle Nazioni e di molte tra le principali istituzioni teatrali nazionali. Tra le più recenti, segnaliamo Vite, dramma musicale su testo di Eugenio Baroncelli, pubblicato da Sonzogno, prodotto nel 2012 dal Lugo Opera Festival. Tra i suoi lavori in ambito jazzistico da segnalare la collaborazione con il chitarrista e compositore Al Di Meola, avviatasi nel 2000 con la registrazione del cd The Grande Passion (Telarc), dove ha collaborato in veste di orchestratore e direttore d’orchestra alla testa della Toronto Symphony e il debutto europeo del musical di Duke Ellington Beggar’s Holidays, che lo ha visto in veste di direttore d’orchestra e co-arrangiatore al Teatro Comunale di Bologna nel 2008. Molto attivo nella divulgazione e nella ricerca, tra le sue pubblicazioni i saggi Musica: usi e consumi (Pendragon, Bologna, 2009) e Musica. Suoni, segnali, emozioni (Editrice Compositori, Bolonga 2010), In the vintage mood, apparso nella raccolta Vintage Media, curata per Carocci (2013) da Maria Pia Pozzato e Daniela Panosetti. Insegna Composizione Musicale Elettroacustica presso il Conservatorio di Matera, dove ha dato vita al collettivo MaterElettrica, un team che si occupa a tutto campo delle applicazioni artistico/industriali della musica e del suono, sviluppando un settore particolarmente innovativo, quello del Music Design. È docente, inoltre, di Composizione per la Musica Applicata alle Immagini presso il Conservatorio di Ferrara nel Biennio di Specializzazione in Musica Applicata, del quale è coordinatore, e Ambienti esecutivi e di controllo per il live electronics presso il Conservatorio di Rovigo. Infine è direttore artistico del Concorso Internazionale di Composizione 2 Agosto e consulente della Fondazione Musica Insieme. È membro dell’Associazione Nazionale dei Critici Musicali.
Calendario 2014 Sono previsti i debutti, tra gli altri, del Concerto per fisarmonica e orchestra d’archi, solista Ivano Battiston, commissione dell’Orchestra Filarmonica di Torino e del suo nuovo lavoro teatrale Vagabondo delle stelle su commissione del Teatro Comunale di Modena.


Aggiornamenti
Referenze
Galleria foto